S. Maria C.V.: Operazone contro il racket dei videopoker

SANTA MARIA CAPUA VETERE – I carabinieri stanno eseguendo 21 decreti di fermo emessi dalla Dda. L’operazione è finalizzata a smantellare un gruppo camorristico che imponeva, tramite violenze e minacce, videopoker a Santa Maria Capua Vetere e in molti altri comuni del Casertano.

I 21 destinatari dei decreti di fermo sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsioni, usura, illecita concorrenza con violenza e minaccia, tra l’altro. Nei mesi scorsi i componenti del gruppo si sono resi protagonisti di efferati scontri con opposte bande criminali per affermare il controllo del territorio. Sequestrate centinaia di macchinette videopoker, dodici autovetture, conti correnti ed un bar riconducibili ai membri dell’organizzazione.

Commenta anche tu!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>